Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Continuate a produrre film audaci, che disturbano e che interrogano il nostro modo di vedere le cose. Questo l'invito espresso stasera dalla presidente della Confederazione, Simonetta Sommaruga - invitata d'onore alla festa per i 50 anni delle Giornate cinematografiche di Soletta - agli addetti ai lavori e al pubblico presente in sala.

Nel suo discorso, la consigliera federale ha lodato un aspetto particolare di questo appuntamento con la settima arte: la capacità di coinvolgere il pubblico e di lanciare il dibattito, un fenomeno che si ripete da ormai 50 anni. Questo è, secondo la ministra bernese, il marchio di fabbrica del festival solettese.

Gli esempi di film che si sono distinti su questo aspetto, arrivando persino ad infastidire il mondo politico ai più alti livelli, non mancano, ha ricordato la responsabile del Dipartimento federale di giustizia e polizia. Sommaruga ha citato la pellicola del 1975 di Richard Dindo e dello scrittore e storico Niklaus Meienberg, "L'exécution du traître à la patrie Ernst S.".

Vi sono film, ha poi sottolineato la consigliera federale socialista, che sono diventati il simbolo di certi dibattiti politici, come "I fabbricasvizzeri" (1978) di Rolf Lyssy, una pellicola in cui le pratiche di naturalizzazione descritte non si discostano granché dalla realtà.

A tale proposito, Sommaruga ha ricordato le recenti affermazioni rilasciate in un'intervista da un funzionario preposto alle naturalizzazioni, secondo il quale le visite a domicilio sono talvolta necessarie e che il numero di "spazzolini da denti" è un elemento che dice molto sulla natura del candidato al passaporto svizzero.

Nell'ambito della cerimonia ufficiale, il regista Markus Imhoof ha presentato il suo cortometraggio "Happy Birthday" del 1967. Eileen Hofer ha invece portato "My Honeymoon".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS