Navigation

Giornate Soletta aperte da Leuthard e da film di Schertenleib

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 gennaio 2010 - 19:01
(Keystone-ATS)

SOLETTA - La 45esima edizione delle Giornate cinematografiche di Soletta è stata inaugurata oggi dalla presidente della Confederazione Doris Leuthard. Il film d'apertura, in prima mondiale, è stato "Zwerge sprengen" (far saltare in aria i nani) del bernese Christof Schertenleib.
In totale saranno 302 i filmati che verranno presentati alla rassegna, che per la prima volta durerà da giovedì a giovedì. Saranno proiettate in prima mondiale diverse pellicole, tra cui le ultime opere di Samir, Richard Dindo, Lutz Konermann e Bruno Moll. Tra le altre anteprime in programma vi sono "Sinestesia" del locarnese Erik Bernasconi, "Mein Kampf" di Urs Odermatt e "L'enfance d'Icare" di Alexandre Iordachescu.
Il direttore delle Giornate cinematografiche di Soletta, Ivo Kummer, ha detto che gli organizzatori si aspettano come l'anno scorso circa 45'000 presenze, fra addetti ai lavori e appassionati di cinema. Nel discorso d'apertura ha chiesto agli operatori del settore di realizzare "un maggior numero di film coraggiosi e realizzati con piccoli budget" piuttosto che "pochi film piacevoli, ben fatti, ma fortemente sostenuti da aiuti pubblici e dal contenuto superficiale".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.