Navigation

Gioventù socialistalancia iniziativa "stop alla speculazione"

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 ottobre 2012 - 14:46
(Keystone-ATS)

"La speculazione sui beni alimentari è la forma più ripugnante della ricerca del profitto. Non si gioca con il cibo!". Gioventù socialista (GS) ha presentato oggi a Berna l'iniziativa popolare "Contro la speculazione sulle derrate alimentari".

Con le loro scommesse le banche spingono verso l'alto i prezzi dei beni alimentari e condividono così la responsabilità della fame nel mondo - afferma GS; pochi privilegiati si arricchiscono a spese di miliardi di persone. "La Svizzera si immischia in questo commercio, in quanto sede di numerose aziende che negoziano in materie prime". Con questa iniziativa "possiamo cambiare tutto ciò. Noi mettiamo di nuovo al centro i bisogni dell'umanità".

Il testo chiede in sostanza che banche, mobiliaristi, assicurazioni private, gestori di capitali, amministratori patrimoniali, assicuratori sociali con sede o domicilio in Svizzera non possono investire né per proprio conto o per conto dei clienti, né direttamente o indirettamente, in strumenti finanziari che concernono materie prime agricole e derrate alimentari.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?