Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Con 37 voti contro 6, il Parlamento cantonale giurassiano ha approvato in seconda lettura la concessione del diritto di eleggibilità a livello comunale per gli stranieri, ad eccezione della carica di sindaco. La proposta è sottoposta a referendum obbligatorio.

Se il progetto sarà approvato, il Giura diventerebbe il quarto cantone Svizzero ad accordare il diritto d'eleggibilità a livello comunale per gli stranieri, dopo Vaud, Friburgo e Neuchâtel. In passato - nel 1997 e nel 2007 - i cittadini giurassiani hanno respinto in votazione modifiche più o meno analoghe.

Il Giura concede sin dalla sua creazione nel 1979 il diritto di voto a livello comunale e cantonale - fanno eccezione gli oggetti aventi a che fare con la Costituzione - agli stranieri domiciliati da almeno dieci anni in Svizzera e da uno nel cantone.

SDA-ATS