Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BRIGA VS - Il deragliamento del Glacier Express - avvenuto una settimana fa tra Lax e Fiesch, in Alto Vallese - è dovuto a un errore umano. Il convoglio della "Matterhorn Gotthard Bahn (MGB)" viaggiava a una velocità superiore al limite indicato di 35 chilometri orari.
Walter Kobelt, esperto federale del Servizio d'inchiesta sugli infortuni dei trasporti pubblici, ha spiegato in una conferenza stampa a Briga che la causa è da ricercare nella velocità eccessiva. Kobelt ha detto che in prossimità del luogo della disgrazia vi è un cartello che permette ai treni di aumentare progressivamente la velocità da 35 a 55 chilometri orari. L'accelerazione è però consentita solo quando l'ultimo vagone ha superato l'indicazione segnaletica. L'esame del tachigrafo della locomotiva ha invece accertato che il macchinista ha accelerato in anticipo, fino a raggiungere i 56 km/h.
La forza centrifuga - in quel tratto vi è una leggera curva - ha così fatto deragliare la vettura numero 6, l'ultima del convoglio, che rovesciandosi ha trascinato con sé anche le carrozze numero 5 e numero 4.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS