Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si è aperto oggi davanti al Tribunale criminale di Nyon (VD) il processo contro un pedofilo recidivo, accusato di aver abusato di una ragazzina di 11 anni nel marzo 2011 e di aver anche commesso a più riprese abusi sulla figlia di 7 anni dei suoi vicini.

L'uomo, 64 anni, deve rispondere principalmente di violenza carnale aggravata.

Stando all'atto d'accusa, l'imputato - che aveva preparato l'aggressione sull'arco di un anno - si era spacciato per un tecnico e aveva chiesto alla bambina allora 11enne di accompagnarlo nella lavanderia di casa sua prima di abusare di lei. Lui afferma di aver agito in questo modo per vendicarsi di un membro della famiglia della vittima, che a suo tempo era stata la maestra della figlia.

La bambina sostiene di essere stata violentata dopo essere stata minacciata di morte con un coltello. Lui afferma di essere impotente e confessa solo dei palpeggiamenti.

Il processo proseguirà la prossima settimana. La sentenza dovrebbe essere comunicata la settimana successiva.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS