Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel primo trimestre Glencore, il gruppo con sede a Baar (ZG) numero uno al mondo nelle materie prime unitosi due anni fa con Xstrata, ha registrato un calo della produzione di rame del 9% a 350'700 tonnellate.

In cambio per lo zinco vi è stata una progressione annua del 16% a 356'200 tonnellate.

L'estrazione di piombo è scesa del 4% a 75'800 tonnellate, mentre quella di nickel è aumentata del 7% a 23'800 tonnellate. Stando a una nota odierna, la produzione di ferro-cromo è dal canto suo salita del 15% a 385'000 tonnellate. Tra gli altri minerali, in forte calo l'oro (-16%) e l'argento (-8%) mentre vi sono stati incrementi per il rodio (+25%), il palladio (+8%) e il platino (+5%).

Nel comparto energetico la produzione di carbone è cresciuta del 4% a 35,6 milioni di tonnellate, mentre l'estrazione di petrolio è aumentata del 52% a 2,568 milioni di barili. Quanto alle attività agricole, la produzione è scesa del 15% a 1,4 milioni di tonnellate.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS