Navigation

Glencore e Xstrata verso fusione

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 febbraio 2012 - 08:48
(Keystone-ATS)

Mega-fusione in vista nel settore delle materie prime: Glencore e Xstrata, entrambe multinazionali con sede nel canton Zugo, hanno trovato un accordo per unire le loro attività. L'operazione dovrebbe essere realizzata nel terzo trimestre, ha annunciato Glencore in un comunicato. Gli azionisti di Xstrata dovrebbero ricevere 2,8 azioni Glencore per ciascuno dei loro titoli.

Di un possibile matrimonio fra le due società si parlava da tempo e la settimana scorsa Xstrata aveva confermato i colloqui in corso. Glencore controlla già il 34,1% di Xstrata e le due società sono strettamente legate, anche attraverso il fondatore di Glencore, March Rich.

Glencore ha attivi minerari (zinco, rame, piombo e alluminio), energetici (petrolio e carbone) e agricoli (cotone, girasole, grano, zucchero), ma possiede anche installazioni portuali e una flotta mercantile. Xstrata fa invece parte dei giganti del settore minerario.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?