Navigation

Gli Italiani si autoescludono da festival Locarno dice Solari

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 agosto 2012 - 16:06
(Keystone-ATS)

È "il cinema italiano ad autoescludersi dalla partecipazione al Festival di Locarno. Ciò è ancor più vero considerando che, in questa 65esima edizione, i film italiani presentati nelle sezioni più importanti erano un numero davvero esiguo". Lo ha affermato il presidente del Festival del film Locarno, Marco Solari, in risposta alle accuse di scarsa attenzione alla cinematografia italiana da parte della kermesse elvetica.

"La speranza del Festival di Locarno, che registra ogni anno la presenza di quasi mille giornalisti e oltre tremila specialisti del mondo della cinematografia compresi un numero crescente di distributori, è che già a partire dal 2013 la presenza italiana possa essere decisamente piu" marcata", ha aggiunto Solari, in occasione della presentazione, oggi a Roma, della rassegna 'Locarno a Romà che si terrà dal 30 agosto al 2 settembre all'arena di Piazza Vittorio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?