Navigation

Gli svizzeri acquistano per oltre 10 miliardi franchi su Internet

Agli svizzeri piace comprare online. KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2020 - 14:56
(Keystone-ATS)

Nel 2019 gli svizzeri hanno effettuato acquisti on line per un totale di 10,3 miliardi di franchi, con un incremento dell'8,4% rispetto all'anno precedente. Le ordinazioni sono state di 8,3 miliardi nei negozi locali e di circa 2 miliardi all'estero.

Elettronica nonché abbigliamento e calzature sono i gruppi di prodotti più venduti, precisa un comunicato odierno dell'Associazione svizzera di vendita per corrispondenza (VSV). La filiale di Migros Digitec Galaxus ha avuto particolare successo nel 2019, con un fatturato che ha superato per la prima volta la soglia del miliardo di franchi, ha detto Patrick Kessler della SVS in una conferenza stampa a Zurigo.

Al contrario, sul web si vendono ancora pochi generi alimentari, che costituiscono solo il 2,8% del volume totale degli acquisti. Comunque cinque anni fa la quota era di appena l1'8% e l'aumento è quindi evidente, ha sottolineato Kessler. E nel 2020 gli acquisti in rete per il settore alimentare dovrebbero registrare un ulteriore incremento, anche perché attualmente causa della epidemia di coronavirus molte persone ordinano le cibarie su Internet. Ma - ha aggiunto - ci sono anche alcuni limiti a questa crescita. In molti casi presso i principali fornitori le finestre di consegna al momento non sono quasi più disponibili.

Interpellato dell'agenzia AWP, un portavoce della Migros afferma che la situazione nelle filiali si sta stabilizzando. Tuttavia, la domanda rimane molto alta e "Leshop ha dei ritardi di consegna di circa tre giorni".

Kessler ha poi evocato che il ritorno dei invii è un fatto ricorrente nella vendita per corrispondenza. Tuttavia, riguarda quasi solo la moda, con il 40-45% della merce che viene restituita. "Nel settore questo fa parte del modello d'affari e difficilmente può essere cambiato".

Il sondaggio è stato realizzato in gennaio e febbraio dalla VSV in collaborazione con l'istituto di ricerca GfK e la Posta Svizzera. Per "vendite sul mercato interno" si intendono gli articoli venduti in franchi svizzeri, compresa la possibilità di restituzione in Svizzera e, di solito, un dominio .ch.

Secondo i ricercatori di GfK, l'intero commercio al dettaglio in Svizzera - compreso quello al bancone - l'anno scorso ha realizzato un fatturato di 91,6 miliardi di franchi. Inoltre gli svizzeri hanno speso circa altri 10 miliardi di franchi all'estero.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.