Navigation

Governo cede alle richieste dei contadini

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 febbraio 2012 - 11:41
(Keystone-ATS)

Fra il 2014 e il 2017 i contadini svizzeri riceveranno quasi 13,7 miliardi di franchi dallo Stato. Il Consiglio federale ha trasmesso oggi al Parlamento il messaggio sulla nuova politica agricola. Esso prevede pagamenti diretti più mirati e accoglie le richieste formulate dagli agricoltori.

Con la Politica agricola 2014-2017 il governo intende rafforzare l'innovazione e la competitività del settore, si legge in una nota odierna. In base alle stime, negli anni presi in considerazione la produzione dovrebbe aumentare del 3-5%. Il reddito del settore dovrebbe da parte sua crescere di circa 110 milioni di franchi sull'arco di quattro anni.

La ripartizione dei fondi stanziati resterà simile a quella attuale. I pagamenti diretti continueranno a farla da padrone, con più di 2,8 miliardi all'anno. Seguiranno 444 milioni destinati alla promozione delle vendite e 160 milioni da destinare alle misure sociali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?