Navigation

GR: boom di visitatori nel Parco Nazionale Svizzero

Alcuni visitatori del Parco Nazionale Svizzero a Zernez mentre osservano il volo dell'aquila reale. KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 gennaio 2021 - 14:14
(Keystone-ATS)

Nella scorsa estate il Parco Nazionale Svizzero in Engadina ha registrato più visitatori che in qualsiasi altro periodo degli ultimi dieci anni. La gente è giunta in massa anche a causa della pandemia da Covid-19.

Sono circa 150'000 le persone che hanno visitato il Parco Nazionale durante la scorsa estate. Lo afferman oggi il responsabile delle comunicazione Hans Lozza. Nel comunicato odierno l'amministrazione scrive che, grazie ai sondaggi effettuati fra gli ospiti, ora si sa come e quanto il Covid-19 abbia influenzato il turismo del Parco Nazionale Svizzero.

Senza la pandemia il 20% delle 1'200 persone intervistate ha detto che non si sarebbe mai recato al Parco Nazionale. Circa la metà ha detto che il Covid-19 ha giocato un ruolo importante nella decisione di visitarlo, mentre i partecipanti al sondaggio fra i 21 e 40 anni sono rimasti particolarmente attratti dal paesaggio naturale engadinese.

La provenienza svizzera dei visitatori ha raggiunto quota 92%. Solitamente la percentuale degli stranieri si aggirava sul 20%.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.