Navigation

GR: branco di lupi del Beverin, abbattuti due individui

Due giovani lupi del branco nella regione del Piz Beverin (GR), per cui la Confederazione ha rilasciato l'autorizzazione di abbattimento, sono stati uccisi. Keystone sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 ottobre 2019 - 10:28
(Keystone-ATS)

Due, su quattro, dei giovani lupi del branco nella regione del Piz Beverin (GR), tra Thusis e la Safiental, per cui la Confederazione ha rilasciato l'autorizzazione di abbattimento, sono stati uccisi lo scorso fine settimana.

Lo indica una nota diramata stamani dall'Ufficio per la caccia e la pesca (UCP) retico. I due giovani individui sono stati "prelevati dagli organi di vigilanza della caccia" e saranno ora esaminati presso la clinica veterinaria dell'università di Berna e resi oggetto di un'identificazione genetica presso l'università di Losanna. Finché la regolazione degli effettivi sarà in corso non saranno forniti dettagli relativi al luogo e agli orari degli interventi. L'UCP fornirà periodicamente informazioni in merito all'avanzamento dell'intervento.

L'Ufficio è stato incaricato di prelevare complessivamente quattro giovani lupi dall'areale abituale di attività del branco del Beverin dopo che la scorsa estate nella regione sono state sbranate almeno 15 capre appartenenti a greggi protette mediante misure adeguate. È stata così superata la soglia che permette di classificare come problematico il comportamento di questo branco di lupi. Fondandosi sulle basi legali, il Cantone dei Grigioni ha pertanto intrapreso i passi necessari per la regolazione dell'effettivo. L'Ufficio federale dell'ambiente ha poi, il 4 ottobre, rilasciato l'autorizzazione per l'uccisione degli animali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.