Tutte le notizie in breve

Anche i Verdi, dopo il PS, si oppongono all'organizzazione nei Grigioni delle Olimpiadi invernali del 2026.

KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

Dopo il partito socialista anche i Verdi si dicono contrari nei Grigioni al credito di 25 milioni di franchi per una candidatura alle Olimpiadi invernali del 2026. Esse non rappresentano un valido programma di impulso per l'economia, scrive oggi la sezione cantonale.

La manifestazione comporta rischi troppo elevati a livello finanziario ma anche ambientale, sostengono gli ecologisti. Le chance di ottenere il diritto ad organizzare i giochi sono considerate basse: meglio sarebbe quindi utilizzare il denaro, invece che per la candidatura, direttamente per stimolare l'economia.

La proposta sottoposta al popolo il 12 febbraio è sostenuta da PBD, PPD, PLR e UDC. Quattro anni or sono i cittadini grigionesi si erano espressi con il 52,7% di no contro una candidatura per le Olimpiadi del 2022.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve