Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una grossa frana staccatasi ieri sera sopra Sedrun, nei Grigioni, ha complicato l'approvvigionamento idrico ed elettrico della zona. Quasi 200'000 metri cubi di roccia - il volume di circa 200 case - sono finiti a valle.

La frana si è verificata circa un chilometro sopra la zona abitata, ha dichiarato all'ats il segretario comunale Lucas Collenberg, confermando informazioni apparse sul portale online della "Südostschweiz".

Il cono di deiezione che si è formato è lungo un chilometro. Le rocce sono scivolate su di uno strato nevoso, ha spiegato il sindaco Beat Roeschlin.

I detriti hanno colpito importanti bacini idrici. Il problema viene in parte compensato con altre fonti, ma la popolazione è invitata a risparmiare acqua, ha continuato Roeschlin. Coinvolta è anche una centrale idroelettrica, che rimarrà fuori servizio per diverso tempo. L'approvvigionamento elettrico di Sedrun è comunque garantito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS