Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Poche sorprese negli schieramenti a sostegno o contro la candidatura di St. Moritz (GR) e Davos (GR) all'organizzazione dei Giochi olimpici invernali del 2022, sulla quale i cittadini grigionesi saranno chiamati a votare il 3 marzo prossimo. Se l'appoggio da parte di PPD, PLR, UDC e PBD appariva scontato, come l'opposizione di PS, Verdi e ambientalisti, a sorprendere è il "no" formulato dai Verdi liberali (PVL).

Di stretta misura - 15 voti contro 12 - l'assemblea dei delegati della formazione politica ha deciso di schierarsi contro il progetto, malgrado il chiaro sostegno espresso dal loro presidente, Jürg Kappeler. Quest'ultimo non nasconde peraltro il suo malcontento nei confronti del Governo, che pur avendo avuto tempo a sufficienza non ha risposto a tutte le domande relative alla sostenibilità e al finanziamento.

Domani il comitato promotore si esprimerà in merito all'assunzione di eventuali disavanzi. Il budget per la realizzazione del progetto è stato ritoccato, si legge in un comunicato da loro diffuso in giornata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS