Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I grigionesi saranno di nuovo chiamati ad esprimersi sugli investimenti nel carbone di imprese a partecipazione cantonale. Il Gran Consiglio ha oggi votato l'articolo costituzionale elaborato dal Governo in attuazione dell'iniziativa popolare "Sì all'energia pulita senza carbone", approvata dal popolo il 22 settembre 2013. La modifica della legge fondamentale sottostà infatti al referendum obbligatorio.

L'iniziativa, formulata come "proposta generica", esigeva l'inserimento nella Costituzione di una ferma dichiarazione contro le centrali a carbone e, per le società con partecipazione statale, la rinuncia a investimenti in tali centrali. Il Governo aveva trasmesso a fine settembre il relativo messaggio al parlamento, che ha ora approvato il nuovo articolo senza discussione e all'unanimità, ma con 23 astensioni (alcuni parlamentari del PBD e gran parte del gruppo liberale).

L'iniziativa popolare era stata promossa dalla sinistra e da organizzazioni ecologiste ed era rivolta principalmente contro il progetto del gruppo poschiavino Repower - di cui il Cantone è azionista maggioritario - a Saline Joniche (Reggio Calabria). Essa era stata preferita di stretta misura a un controprogetto, sostenuto dalla maggioranza del parlamento retico, che non avrebbe impedito l'investimento nell'impianto calabrese, già in fase avanzata di progettazione.

L'iniziativa impone inoltre al Cantone di non partecipare in futuro a imprese che investono nel carbone come fonte energetica. Secondo il Gran Consiglio, i suoi dettami sono integralmente attuati nel testo dell'articolo costituzionale sottoposto ai deputati.

La rivendicazione principale - costringere Repower ad abbandonare completamente il carbone - è di fatto attuata. La società aveva annunciato già alla fine del 2013 l'intenzione di uscire in modo "ordinato" entro la fine del 2015 dal progetto calabrese. Un altro progetto simile a Brunsbüttel, nel nord della Germania, era già stato accantonato ancora prima della votazione popolare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS