Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un cacciatore ha erroneamente abbattuto lo scorso fine settimana uno sciacallo dorato in Surselva, nei Grigioni. L'uomo aveva scambiato l'animale per una volpe. Si tratta del primo accertamento fisico della presenza in territorio svizzero di questo mammifero.

La notizia è stata comunicata oggi dall'Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni. Uno sciacallo dorato era stato fotografato nella stessa zona da una telecamera il 27 dicembre dello scorso anno. Non è dato sapere se l'animale immortalato in quell'occasione sia lo stesso rimasto ucciso.

Le prime tracce di questa specie in Svizzera risalgono all'inverno 2011/12, ma non c'era mai stata una prova fisica a confermare questi avvistamenti. Negli ultimi anni, l'animale originario dei Balcani si è insediato nell'Europa centrale, in particolare in Austria e nel nord dell'Italia.

La Confederazione considera lo sciacallo dorato una specie protetta. Il cacciatore, accortosi dell'errore, si è immediatamente autodenunciato ai guardacaccia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS