Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Alla fine anche l'Unione democratica di centro (UDC) grigionese ha stretto un'alleanza in vista delle elezioni federali di ottobre.

I democentristi hanno infatti annunciato oggi di aver congiunto le proprie quattro liste con quella del piccolo partito dei "Patriotisch Liberale Demokraten". La scorsa settimana erano già state rese note le alleanze tra borghesi democratici (PBD), liberali democratici (versione locale del PLR) e cristiano democratici (versione locale del PPD), nonché tra Partito socialista e Verdi liberali.

Da notare che sulla lista dei "Patriotisch Liberale Demokraten" figura un unico candidato, il 18enne Luca Heinrich.

La corsa verso Berna si annuncia serrata. I cinque seggi grigionesi sono attualmente occupati da 1 UDC, 1 PPD, 1 PBD, 1 Verde liberale e 1 PS. Quattro dei cinque parlamentari uscenti si ripresentano: Heinz Brand (UDC), Martin Candinas (PPD) , Josias Gasser (Verde liberale) e Silva Semadeni (PS). Hansjörg Hassler (PBD) si ritira dopo 16 anni trascorsi sotto la cupola di Palazzo federale.

L'UDC tenta con Magdalena Martullo-Blocher, figlia dell'ex consigliere federale Christoph Blocher, di guadagnare un secondo mandato. Il Partito liberale democratico vuole recuperare il seggio perso nel 2011. Nel cantone d'origine della sua consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf, il PBD è sulla difensiva.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS