Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una piattaforma, che la polizia sangallese qualifica come "battello edile", simile a una zattera con a bordo un escavatore, probabilmente servita alla costruzione di ponti, è stata trascinata dalla corrente del Reno dai paraggi di Coira e avanza, a circa 15 km/h in direzione del lago di Costanza. La struttura ha un peso di circa 50 tonnellate e potrebbe danneggiare dei ponti. L'incidente non ha provocato feriti.

La piattaforma, di proprietà di un'azienda edile, ha iniziato il suo periplo oggi pomeriggio. La forte portata del Reno, in seguito alle abbondanti precipitazioni delle ultime ore nella Svizzera orientale, impedisce di intervenire per bloccarne la corsa incontrollata. Lo ha indicato la polizia cantonale dei Grigioni all'ats, confermando informazioni di vari portali on line e dell'agenzia di stampa austriaca Apa.

Non potendo intervenire, gli specialisti intendono aspettare che la struttura, di 15 metri per nove, raggiunga il lago Bodanico. In serata la piattaforma "navigava" in territorio sangallese dopo aver "viaggiato" nelle acque del Principato del Liechtenstein.

La polizia sangallese segue da vicino la traiettoria della zattera. Il traffico sui ponti che potrebbero essere toccati dalla struttura viene preventivamente bloccato, ha spiegato a 20 Minuten on line il portavoce della polizia sangallese Hanspeter Krüsi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS