Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LOS ANGELES - Nella notte dei Grammy, il più alto riconoscimento nel mondo della musica, a trionfare è stata proprio la musica, a cui gli organizzatori della cerimonia che ha avuto luogo sul palco dello Staples Center di Los Angeles hanno lasciato grande spazio con performance indimenticabili da parte dei suoi grandi protagonisti.
Uno spettacolo nello spettacolo, iniziato con il duetto tra Lady Gaga e Elton John e culminato nel tributo a Michael Jackson con Carrie Underwood, Celine Dion, Jennifer Hudson, Smokey Robinson e Usher a cantare le sue canzoni. E con performance di decine di star, a partire dai Green Day, onorati come "21st Century Breakdown", per arrivare ad Andrea Bocelli o alla rivisitazione di gruppo di We are the World, con la raccolta di fondi per Haiti.
Un'atmosfera, che ha fatto passare in secondo piano la competizione, tutta al femminile o quasi, che però ha visto Beyonce trionfare con sei premi, anche se quello più importante é andato a Taylor Swift, la più giovane artista nella storia, solo vent'anni, ad avere vinto il grammy come migliore album dell'anno.
Era stata proprio Beyonce, che comunque è l'artista femminile ad avere vinto più grammy in una stessa edizione, ad avere raccolto il maggiore numero di nomination, ben dieci, tra cui quello di canzone dell'anno, che si è aggiudicata battendo le canzoni di Lady Gaga, Maxwell, Kings of Leon e Taylor Swift.
La cantante r&b si è vista però sottrarre un altro premio importante dalla band Kings of Leon. Il quartetto del Tennessee si è infatti aggiudicato il premio di migliore disco dell'anno, con 'Use Somebody', diventando la prima band di Nashville, luogo sacro per gli amanti del rock, a vincere questo premio. La Swift ha vinto anche altri tre grammofoni, tra cui quello per il migliore album country.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS