Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il primo ministro greco Alexis Tsipras arriva oggi a Berlino per cruciali colloqui con la cancelliera tedesca Angela Merkel mentre ad Atene crescono le preoccupazioni sul calo delle riserve di liquidità della Grecia.

In una dichiarazione resa al quotidiano Kathimerini, Tsipras ha detto che l'incontro - su cui è puntata oggi l'attenzione di tutti i media ellenici - sarà un'occasione per i due leader di parlare senza pressioni. I colloqui "non devono essere sottoposti a pressione da parte dei negoziati", ha detto il premier. "E questo è molto importante perché entrambi potremo discutere sia delle questioni rilevanti che pesano sull'Europa sia del miglioramento delle relazioni bilaterali tra i nostri due Paesi".

Tsipras ha inoltre evidenziato come l'incontro odierno rappresenti una "opportunità unica di perseguire cambiamenti che i governi precedenti non hanno avuto il coraggio di tentare, sia perché sono stati soggetti a potenti interessi sia perché non hanno avuto il sostegno popolare". Nonostante il tono ottimista di Tsipras, nota però Kathimerini, la sfida che oggi egli deve affrontare è dura ed ha molte sfaccettature. Prima di tutto, nonostante le sue rassicurazioni sul fatto che la Grecia onorerà tutti i propri obblighi, lo Stato è a corto di soldi. Atene ha bisogno di circa 1,5 miliardi di euro per far fronte ai propri obblighi per marzo e due miliardi di euro per aprile. Alcune fonti hanno indicato che i responsabili del governo hanno trovato un modo di coprire gli obblighi di questa settimana, ma ancora non è chiaro quello che succederà dopo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS