Navigation

Grecia: Ft, per troika secondo salvataggio non basta

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 ottobre 2011 - 16:50
(Keystone-ATS)

La Grecia può incassare la sesta ed ultima tranche da otto miliardi di euro del primo pacchetto di aiuti ma la situazione finanziaria del paese sta peggiorando così rapidamente che il secondo salvataggio messo a punto dalla comunità internazionale appena tre mesi fa non sarà sufficiente a tenerla a galla. È quanto emerge dal rapporto della Troika, citato dal "Financial Times" dopo che il quotidiano londinese ne ha ottenuto una copia.

"L'andamento dei conti resta estremamente preoccupante", recita il rapporto della Troika. "Rispetto alle prospettive di alcuni mesi fa, la sostenibilità del debito è peggiorata notevolmente a causa dei ritardi nella ripresa economica, nel consolidamento fiscale e nel piano di privatizzazioni, oltre che nella ricapitalizzazione delle banche".

Il dossier della Troika non quantifica, tuttavia, a quanto ammonta il nuovo buco di bilancio ma sottolinea che il peggioramento del quadro finanziario di Atene è dovuto "alla recessione globale" ma anche "alle incertezze politiche in Grecia, alle proteste, scioperi e manifestazioni di massa che stanno pesando sulla domanda interna".

Infine, il rapporto riconosce che il programma di privatizzazioni da 50 miliardi di euro è ormai "slittato, almeno di un trimestre" ma l'obiettivo di incassare i 50 miliardi entro il 2015 "potrebbe essere ancora raggiunto". Il dossier della Troika verrà presentato ufficialmente domani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?