Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LONDRA - Si delinea all'orizzonte un nuovo scontro tra la Germania e gli altri partner dell'Unione europea sul nodo Grecia. Questa volta, secondo il "Financial Times, alla base del dissidio tra Berlino e tutti gli altri paesi di Eurolandia ci sarebbe il tasso d'interesse da applicare ad Atene nel caso in cui il governo greco facesse ricorso al pacchetto di aiuti varato il mese scorso dai leader europei a Bruxelles.
La Germania, scrive il quotidiano della City, sostiene che Atene dovrebbe pagare sul prestito d'emergenza un interesse tra il 6 e il 6,5%, lo stesso che paga sui titoli di stato a dieci anni, mentre gli altri membri dell'Ue sarebbero d'accordo per un interesse compreso tra il 4 e il 4,5%, come previsto per gli altri grandi paesi debitori quali Irlanda e Portogallo.

SDA-ATS