Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo greco del premier di Alexis Tsipras (sinistra radicale) ha revocato le nuove linee guida fornite nei giorni scorsi alla polizia circa il controllo dell'immigrazione dopo un'ondata di dure critiche da parte dell'opposizione. L'improvvisa marcia indietro è stata spiegata con il fatto che le nuove direttive contenute in una circolare sarebbero state diffuse senza una previa consultazione con l'esecutivo.

Ieri i commissariati della polizia ellenica hanno diramato la circolare con le nuove linee guida in base alle quali i migranti arrestati mentre cercano di entrare clandestinamente in Grecia non debbono essere trattenuti e quelli già detenuti devono essere rimessi in libertà.

Il vice ministro per l'ordine pubblico, Yiannis Panoussis aveva promesso riforme analoghe, ma oggi ha precisato che il governo sta ancora studiando una nuova politica per l'immigrazione ed ha reso noto di aver ordinato un'inchiesta per accertare chi abbia diffuso le nuove direttive senza consultarsi prima con le autorità governative.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS