Navigation

Grecia; impasse su pacchetto tagli

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 ottobre 2012 - 20:54
(Keystone-ATS)

"Difficoltà". Così hanno definito fonti del governo di Atene, quelle che stanno bloccando i negoziati ripresi oggi fra il governo ellenico e i rappresentanti della troika formata da Ue, Bce e Fmi.

E di una impasse seria della trattativa sono convinti anche gli osservatori politici locali che in tal senso hanno letto la conclusione (senza alcun esito) dell'incontro avuto nel primo pomeriggio dal ministro delle Finanze greco Stournaras con i tre ispettori internazionali - i tedeschi Matthias Mors (Ue) e Klaus Masuch (Bce) ed il danese Poul Thomsen (Fmi) - e il breve colloquio (appena 35 minuti) avuto in prima serata dagli stessi con il premier Antonis Samaras.

L'incontro fra il ministro e la troika si è concluso con un nulla di fatto proprio sul motivo centrale del contendere, ovvero i circa 2 miliardi di euro che separano ancora le due parti riguardo le misure proposte da Atene per finalizzare il pacchetto dei tagli al bilancio da 13,5 miliardi di euro per il biennio 2013-2014 che aprirebbero la strada alla concessione della nuova tranche di aiuti alla Grecia da 31,5 miliardi. Un altro segnale negativo, secondo gli analisti, sarebbe venuto anche dal successivo incontro della troika con Samaras: troppo breve per poter aver portato dei frutti.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?