Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"La Commissione è decisa a giungere ad un accordo" con la Grecia: lo ha detto il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker parlando stamane all'Europarlamento di Strasburgo.

Nell'Eurosummit straordinario di stasera sulla Grecia "andiamo a negoziare, abbassando il volume della retorica", ha affermato Juncker.

Secondo il presidente della Commissione europea, il popolo greco nel referendum di domenica "ha votato 'no' su un testo che non è più sul tavolo".

Juncker ha affermato che "certamente rispettiamo" il referendum ma ha aggiunto di "non aver capito" che cosa è stato chiesto ai cittadini.

"Voglio evitare la Grexit, sono contrario, cercherò di evitarlo fino alla fine", ha detto ancora Juncker. "C'è chi di nascosto punta sull'uscita della Grecia. In Europa non esistono risposte facili. La commissione Ue farà in modo che riprendano i negoziati", ha proseguito.

"È tempo che torni il buon senso" ed è arrivato il momento di "tornare a negoziare" e di fermare "la sparatoria a bruciapelo", ha detto Junker, sottolineando anche che è "inaccettabile per la Commissione essere chiamati terroristi" dal governo greco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS