Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La decisione del governo ellenico di mettere fine alle attività illegali di Chrysi Avgì (Alba Dorata), il partito filo-nazista greco, ha provocato un vero e proprio terremoto nelle file della polizia greca.

Le numerose testimonianze che hanno fatto seguito all'omicidio del giovane rapper antifascista Pavlos Fyssas, e che parlavano di rapporti di ufficiali della Polizia Ellenica (ElAs) con elementi del partito filo-nazista, hanno portato alle dimissioni di due generali e al trasferimento di altri otto alti ufficiali del corpo, tra cui il generale Ioannis Dikopoulos, considerato come il candidato numero uno per il posto di comandante in capo. Su questi sospetti è stata aperta un'inchiesta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS