Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A causa della crisi che ha messo in ginocchio decine di migliaia di aziende greche, lo scorso anno circa 400'000 lavoratori non hanno ricevuto l'equivalente di tre mesi o più di stipendio. Lo rivela il quotidiano Kathimerini citando dichiarazioni di Michalis Halaris, ex segretario speciale dell'Ispettorato del Lavoro, un dipartimento del ministero greco del Lavoro e della Previdenza sociale.

Secondo Halaris, il 67% dei reclami pervenuti lo scorso anno al dipartimento erano relativi ai mancati pagamenti dei salari dei dipendenti delle imprese. Le aziende che nel 2011 hanno trattenuto gli stipendi per tre mesi o più ai loro impiegati sono state in tutto circa 120'000, per un totale di quasi 400'000 lavoratori. Considerato che la recessione, arrivata ormai al quinto anno consecutivo, si sta aggravando e che presto al Paese saranno imposte nuove misure di austerità, l'ex funzionario dell'Ispettorato del Lavoro ha detto ritenere la situazione di migliaia di aziende greche è destinata a peggiorare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS