Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il refrerendum di domenica prossima ci sarà, "che lo vogliano o meno i nostri partner". A dirlo al parlamento di Atene è stato questa notte il primo ministro greco Alexis Tsipras, che ha esortato i greci a respingere le proposte dei creditori internazionali.

Ai deputati, che hanno approvato il referendum con 178 voti a favore e 120 contrari, Tsipras ha assicurato che il risultato del referendum verrà rispettato. "Difenderemo la democrazia, la sovranità popolare e i valori fondamentali dell'Europa", ha dichiarato Tsipras, citato dall'agenzia ANA, aggiungendo di non dover certo chiedere il permesso al ministro tedesco delle Finanze Wolfgang Schaeuble o al capo dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem di rivolgersi al popolo perché possa dire la sua nel paese dove è nata la democrazia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS