Navigation

Grecia: un CD per scovare esiliati fiscali in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 ottobre 2012 - 07:23
(Keystone-ATS)

Per combattere l'evasione fiscale, il governo di Atene intende utilizzare un CD contenente liste di cittadini greci che hanno conti non dichiarati in Svizzera. Lo ha detto al "Financial Times" il ministro delle finanze Yannis Stournaras, segnalando così un inversione di 180 gradi nella propria strategia.

Due settimane fa il viceministro delle finanze Georges Mavraganis, in una risposta parlamentare, aveva escluso l'uso di CD con dati bancari provenienti da un istituto di credito elvetico, assimilando tale operazione allo spionaggio industriale.

Ora Stournaras ha detto al quotidiano economico britannico che la Grecia considera un lavoro "prioritario" l'identificazione degli evasori fiscali tramite un cd, per il momento scomparso, di cui è venuto a conoscenza "attraverso la stampa". "Se la brigata finanziaria non può trovare il CD attualmente mancante, ne chiederemo un'alta copia ai nostri partner europei", ha fra l'altro affermato.

Atene prosegue intanto le discussioni, finora senza alcun risultato concreto, avviate l'anno scorso con Berna in vista di un trattato per un accordo fiscale che consenta di tassare gli averi greci trasferiti in Svizzera e non dichiarati, sull'esempio di quanto già fatto dalla Confederazione con altri Stati.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?