Navigation

Grecia: verso slittamento pacchetto aiuti

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 marzo 2012 - 13:53
(Keystone-ATS)

La decisione sul via libera definitivo al secondo pacchetto di aiuti alla Grecia è destinata a slittare all'inizio della prossima settimana: questa l'indicazione raccolta da fonti comunitarie Ue mentre è in corso la teleconferenza dell'Eurogruppo sui risultati dello swap effettuato ieri sui titoli pubblici greci.

La teleconferenza tra i membri dell'Eurogruppo, hanno spiegato le stesse fonti, servirà anche a discutere delle possibili conseguenze del ricorso alla cosiddetta clausola di azione collettiva (Cac). L'attivazione di questo strumento è di esclusiva competenza delle autorità greche, ma potrebbe essere letto dai mercati come un 'credit event', cioè una sorta di default, con conseguenze che suscitano perplessità da parte di alcuni Paesi dell'Eurogruppo.

Nel corso dell'appuntamento odierno, inoltre, i ministri delle Finanze dei 17 esamineranno i dati finali dell'operazione di swap e valuteranno il suo impatto complessivo, anche alla luce delle adesioni - e delle mancate adesioni - registrate. La decisione sul via libera definitivo al secondo pacchetto di aiuti e all'esborso della settima tranche del nuovo pacchetto di aiuti da 130 miliardi di euro dovrebbe essere invece presa dall'Eurogruppo e dall'Ecofin che si riuniranno lunedì e martedì prossimi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?