La Banca Cantonale Grigione ha realizzato nel 2010 un utile netto di 154,1 milioni di franchi, in aumento del 7,1% rispetto all'esecizio precedente. L'utile lordo è invece sceso della stessa proporzione a 208,7 milioni.

I fondi in gestione sono cresciuti del 6,5% a 26,49 miliardi, con un afflusso di nuovi capitali pari a 1,78 miliardi, una cifra superiore al dato record del 2008, quando la crisi finanziaria aveva spinto molti risparmiatori ad abbandonare le grandi banche e a rivolgersi agli istituti regionali.

Il volume ipotecario è progredito del 5,9% e i prestiti alla clientela del 3,7%. La quota di distribuzione degli utili è salita al 51,7%. Nelle casse del cantone affluiranno così circa 85 milioni di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.