Navigation

Grigioni: digitalizzati sei film di alpinismo storico

Nelle sue imprese alpinistiche Emil Meier immortalava spesso le scalate con la sua cinepresa che portava sempre nello zaino. Canton Grigioni sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 agosto 2020 - 12:37
(Keystone-ATS)

L'Ufficio della cultura dei Grigioni comunica oggi la pubblicazione di sei filmati storici sull'alpinismo nei Grigioni. I documenti sono fruibili sul portale audiovisivo cantonale.

I video, donati alla Biblioteca cantonale dei Grigioni, sono stati realizzati in montagna dall'alpinista Emil Meier, deceduto 70 anni fa. Sono state riprese scalate sul Piz Palü (Gruppo Bernina), sul Gruppo Sciora e nella zona del Forno (Val Bregaglia), un'escursione sugli sci nella zona di Davos e immagini della Val Monastero.

Questi filmati consentono di farsi un'idea delle difficoltà con cui era confrontato l'alpinismo eroico all'inizio del secolo scorso, uno sport estremo che non disponeva ancora degli equipaggiamenti altamente tecnologici del giorno d'oggi.

Un alpinista con la cinepresa nello zaino

Nato nel 1915 e morto a soli 36 anni, vittima di un incidente in montagna sul Monte Bianco, l'allora promettente scalatore Emil Meier portava nello zaino anche una cinepresa per immortalare le avventure in montagna.

Il giovane alpinista si era contraddistinto per la prima ascesa invernale sulla Cresta di Peuterey del Monte Bianco, sullo spigolo nordovest della Sciora di Fuori o la traversata invernale del Täschhorn (VS).

La rivista "Die Alpen" ha raccolto resoconti impressionanti delle imprese sportive di Emil Meier e dei suoi compagni di scalate Hannes Huss, Josef Borde e May Oechslin.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.