Navigation

Grigioni: governo deluso del comandante della polizia

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 marzo 2012 - 17:50
(Keystone-ATS)

Il governo del canton Grigioni deplora le dimissioni del comandante della polizia, Beat Eberle, in carica da poco più di un anno. Il responsabile delle forze di sicurezza retiche ha deciso di tornare a lavorare per l'esercito.

"Non nascondo la mia delusione", ha affermano oggi la consigliera di Stato Barbara Janom Steiner durante una conferenza stampa a Coira. Questo sentimento è stato espresso chiaramente anche allo stesso Eberle, ha aggiunto. Il nuovo comandante, non ancora designato, entrerà in carica in settembre.

Il governo avrebbe preferito che Eberle restasse più a lungo. Ha fatto un buon lavoro e il clima nel corpo di polizia è nettamente migliorato dal suo arrivo, ha sottolineato la Janom Steiner.

Eberle ha assunto l'incarico all'inizio del 2011, in un momento molto difficile per le forze dell'ordine grigonesi. A fine gennaio 2010 si era infatti verificato il suicidio dell'allora comandante Markus Reinhardt. La polizia era stata poi diretta ad interim fino all'arrivo di Eberle.

Il comandante dimissionario non ha voluto commentare la sua decisione. Venerdì il Consiglio federale lo ha nominato nuovo comandante della Sicurezza militare e l'ha promosso nel contempo al grado di brigadiere. Il precedente comandante, il brigadiere Urs Hürlimann, aveva rescisso il rapporto di lavoro per il 31 gennaio 2012.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?