Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Meno uva, ma di qualità eccellente. Questa la fotografia della vendemmia 2015 nei Grigioni.

Stando a una nota odierna delle autorità retiche, la quantità di materia prima raccolta è risultata del 5% inferiore alla media decennale, ciò che corrisponde a 2,8 milioni di bottiglie da 7,5 dl (15 bottiglie per abitante).

Il Pinot nero, vitigno predominante nel Cantone, promette faville, in virtù di un elevato tenore di zucchero (98 gradi Oechsle, pari a una gradazione alcolica del 13,8%).

Grazie a una qualità dell'uva molto elevata, si prevede quindi un'annata eccellente. Gli amanti del vino prodotto nei Grigioni - specifica la nota - "potranno convincersene di persona, al più tardi nella prossima primavera, quando i primi vini del 2015 verranno imbottigliati".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS