Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Oswald Grübel, presidente della direzione dell'UBS, ha lanciato un avvertimento sulle conseguenze di regole severe che potrebbero essere decise per ridurre i rischi sistemici delle grandi banche. Se per risolvere il problema degli istituti troppo importanti per lasciarli fallire (too big to fail) i politici costringeranno UBS e Credit Suisse a ridurre le loro dimensioni, potrebbero andare persi migliaia di posti di lavoro.
Il Parlamento affronterà la questione in autunno. In un'intervista pubblicata oggi dal quotidiano zurighese "Tages Anzeiger", Grübel ritiene che le nuove prescrizioni ventilate possano condurre a una separazione delle due grandi banche in attività elvetiche e in filiali estere.
Le conseguenze, secondo il Ceo di UBS: minori rendimenti per la banca, crescita economica notevolmente più debole, meno crediti e perdita di migliaia di posti di lavoro.

SDA-ATS