Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I gruppi alle Camere federali del Partito popolare democratico e del Partito borghese democratico chiedono con un'iniziativa parlamentare che la via bilaterale con l'Unione europea venga iscritta nella Costituzione. Lo hanno deciso oggi un una seduta comune.

Si tratta di una questione "preventiva", ha detto ai rappresentanti dei media il presidente del PBD Martin Landolt. Il Consiglio federale dovrebbe impegnarsi ad attuare l'iniziativa Contro l'immigrazione di massa, approvata dal popolo. Il nuovo articolo sui bilaterali non cambierebbe nulla a quello sull'immigrazione uscito dalla votazione del 9 febbraio, secondo il presidente del PPD Christophe Darbellay.

La volontà del sovrano va realizzata; il popolo ha espresso un sì alla limitazione degli immigrati, non un no alla via bilaterale, ha specificato Darbellay. La formulazione esatta dell'iniziativa parlamentare tuttavia non è ancora pronta, per il momento vi è soltanto un testo generico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS