Navigation

Gruppo BKW conclude il 2011 con perdita di 66 milioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2012 - 18:27
(Keystone-ATS)

Il gruppo BKW ha archiviato l'esercizio 2011 con una perdita netta di 66 milioni di franchi. Lo ha annunciato stasera in una nota la società stessa, che lo scorso 24 gennaio aveva lanciato un avvertimento sugli utili. Allora l'azienda bernese aveva indicato di prevedere una perdita netta di 150 milioni di franchi.

La società - si legge nella nota - ha realizzato un volume d'affari consolidato di 2633 milioni di franchi, ossia il 5,6% in meno rispetto all'anno precedente. Nel 2011 le vendite di elettricità sono scese del 7,9% a 20'721 gigawattora (GWh).

Il margine operativo EBITDA è stato di 138 milioni di franchi - in calo del 70,9% rispetto al 2010 - per effetto dei bassi prezzi di mercato, del franco forte e, soprattutto, delle rettifiche di valore e degli accantonamenti per le nuove centrali termiche a combustibili fossili.

La BKW precisa che, al netto di questi oneri straordinari, l'EBITDA ammonta a 418 milioni di franchi, l'11,8% al di sotto del valore dell'anno precedente. Gli oneri straordinari, a cui si è aggiunto l'andamento negativo sui mercati internazionali, hanno gravato sul risultato, comportando una perdita netta di 66 milioni.

L'utile netto depurato dalle rettifiche e dagli accantonamenti è di 123 milioni di franchi, pari a una flessione del 45,1% rispetto all'esercizio precedente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?