Navigation

Guerriglia Londra: Cameron, contrattacco funziona

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 agosto 2011 - 13:10
(Keystone-ATS)

Prima notte di calma a Londra: la mobilitazione massiccia delle forze dell'ordine ha dato risultati, ma non verrà diminuito il numero dei poliziotti per le strade di Londra, al momento circa 16mila. E, come in Irlanda del Nord, si potranno utilizzare se necessario i cannoni ad acqua per evitare il ripetersi delle scene di guerriglia che hanno messo a fuoco e sangue la capitale britannica per tre notti di seguito.

È questo in sintesi il bilancio fatto oggi a Downing Street dal premier britannico David Cameron, dopo una prima notte calma a Londra, mentre gli scontri si sono spostati nel nord dell'Inghilterra, per fortuna in maniera meno decisa rispetto a quanto si era verificato nella capitale.

Cameron ha risposto a qualche domanda al termine di una riunione del 'Cobra Emergency Committee', l'unità di crisi, che tornerà a incontrarsi domani. In tutto, da sabato, gli arresti sono stati 750 circa a Londra, e il premier ha chiesto alla giustizia di lavorare senza indugi né interruzioni per essere in grado di processare in tempi rapidi i rivoltosi arrestati in queste ore.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?