Navigation

Gurit chiuderà la fabbrica di Zullwil, 30 collaboratori interessati

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 ottobre 2019 - 10:36
(Keystone-ATS)

Gurit, gruppo attivo nel settore dei materiali compositi, chiuderà la fabbrica di Zullwil nel corso del secondo semestre 2021. Una trentina i collaboratori interessati da questa decisione.

Le attività destinate al settore aerospaziale saranno trasferite in Germania, sul sito di Kassel, si legge in una nota odierna della società sangallese.

La chiusura della fabbrica di Zullwil, nel Canton Soletta, fa parte di un programma di rinnovamento ed estensione delle capacità produttive sul sito di Kassel pari ad un investimento di 5-9 milioni di franchi.

Entro il 2021, Gurit cercherà di trovare le migliori soluzioni possibili per i collaboratori attualmente impiegati sul sito solettese.

Il produttore sangallese di materie plastiche ha aumentato significativamente vendite e profitti nei primi sei mesi del 2019. Il fatturato è aumentato del 48% a 284,7 milioni, soprattutto grazie all'acquisizione del gruppo danese JSB nello scorso ottobre. Senza questa operazione, la crescita sarebbe stata del 14,6%.

Il risultato operativo Ebit è salito da un anno all'altro da 11,5 a 27,5 milioni per un corrispondente margine aumentato di 1,5 punti al 9,7%. L'utile netto ha fatto un balzo del 63% a 18,2 milioni grazie all'accresciuta domanda di materiali per la produzione di pale eoliche. Per l'intero 2019, Gurit prevede di conseguire un fatturato di 525 milioni e un margine operativo compreso tra l'8 e il 10%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.