Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un accordo è stato siglato per mettere fine alla crisi nella Guyana francese, paralizzata da circa un mese da un enorme movimento di rivolta sociale. Lo scrive il sito di "Le Monde" citando la ministra per i territori d'Oltremare francese Ericka Bareigts.

Il testo ingloba un piano di emergenza immediato di 1,1 miliardi di euro, già presentato a inizio mese, che prevede misure a favore della sicurezza, dell'istruzione, della salute e dell'aiuto alle imprese. L'accordo prevede anche la richiesta di misure supplementari del valore di 2,1 miliardi.

Il territorio francese d'Oltremare - 250'000 abitanti - è stato segnato da un vasto conflitto sociale. Associazioni e cittadini chiedevano l'attuazione di un "Piano Marshall" per rispondere alla crisi che investe la Guyana francese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS