Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

H. Clinton al Guardian, ridurre migranti o populisti vincono

L'ex first lady Hillary Clinton.

KEYSTONE/AP/PATRICK SEMANSKY

(sda-ats)

L'Europa deve stringere le maglie dell'accoglienza e riconoscere di non poter dare "rifugio e sostegno a tutti" i migranti che bussano alle sue porte se vuole far fronte all'ondata montante dei "populisti di destra".

Parola di Hillary Clinton, interpellata dal britannico Guardian assieme a Tony Blair e a Matteo Renzi nell'ambito di un'inchiesta ad hoc, come simboli di una certa idea di 'progressismo moderato' "sconfitti" in Occidente dall'ascesa del cosiddetto populismo.

"Io ammiro l'approccio molto generoso e compassionevole di leader come Angela Merkel", mette le mani avanti l'ex First Lady battuta da Donald Trump negli Usa, ma "penso sia onesto dire che l'Europa debba mandare un messaggio molto chiaro, che non è in grado di continuare a dare rifugio e sostegno a tutti".

Un approccio che Blair mostra di condividere, sostenendo che "il centro dello spettro politico non può semplicemente ignorare le inquietudini dell'elettorato". Ma su cui Renzi sembra frenare, dicendo che "il problema non è l'immigrazione, bensì la paura" alimentata dalla "retorica populista" a fini politici.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.