Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il logo dei negozi di abbigliamento H&M

Keystone/EPA/FELIPE TRUEBA

(sda-ats)

Il gruppo svedese di abbigliamento H&M chiude l'esercizio 2015/2016 (terminato a fine novembre) con un fatturato di 223 miliardi di corone, l'equivalente di 25 miliardi di franchi.

Rispetto ai dodici mesi precedenti l'incremento in valute locali si attesta al 7%. Ma la Svizzera è in controtendenza.

Stando a quanto indicato oggi i 98 negozi elvetici hanno incassato 704 milioni di franchi, il 7% in meno. Nella Confederazione il gruppo ha aperto due nuovi punti vendita: un'espansione che può sembrare modesta se comparata alle 427 inaugurazioni di negozi registrate a livello mondiale. La Svizzera è il decimo mercato per H&M e l'unico fra i primi dieci - insieme alla Gran Bretagna - ad aver registrato una contrazione delle vendite.

A livello globale l'utile si è attestato a 18,6 miliardi di corone, (2,1 miliardi di franchi), con una diminuzione dell'11% in confronto all'esercizio precedente.

Quest'anno H&M vuole aprire 430 nuove filiali, accedendo fra l'altro per la prima volta a cinque nuovi mercati: Kazakistan, Colombia, Islanda, Vietnam e Georgia. Il gruppo punta anche molto sulle vendite online.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS