Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Hacker di Anonymous hanno iniziato a rivelare i nomi dei presunti membri del Ku Klux Klan. Secondo il gruppo di pirati della rete in tutto sarebbero oltre mille i nomi che verranno resi pubblici.

Tra i nomi rivelati ci sono anche Jim Gray, sindaco di Lexington, in Kentucky, e il senatore dell'Indiana Dan Coats. Entrambi, però, hanno immediatamente smentito la notizia. "Si tratta di affermazioni false, offensive e ridicole", ha dichiarato Gray. "Non ho mai avuto rapporti di alcun tipo con il Kkk e sono contrario a tutto ciò che rappresenta - ha aggiunto - Non ho idea da dove arrivi questa informazione, ma in ogni caso è sbagliata". Anche Coats ha detto che si tratta di una notizia "completamente falsa" e "respinge ogni forma di discriminazione".

Anonymous nel frattempo promette di scatenare domani una campagna sui social media contro il Ku Klux Klan con l'hashtag #HoodsOff.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS