Navigation

Haiti: epidemia colera non dà tregua, 6.700 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 novembre 2011 - 21:37
(Keystone-ATS)

L'epidemia di colera non dà tregua ad Haiti: secondo un recente rapporto dell'Onu il numero dei morti è giunto a quota 6.700 e nel mese di settembre sono stati registrati 21.797 casi di persone colpite dalla malattia.

Da tempo diverse fonti locali affermano che l'epidemia è stata diffusa dai caschi blu nepalesi, giunti nel paese per prestare aiuto alla popolazione dopo il sisma del gennaio del 2010.

E adesso alcune organizzazioni locali per i diritti umani stanno puntando il dito sull'Onu. L'ong 'Justicia y democrazia en Haitì (Ijdh) ha recentemente dato il via ad una azione legale, sostenendo che l'Onu e i caschi blu della Minustah devono risarcire le vittime e i loro familiari per non aver fatto i dovuti controlli sanitari ai soldati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?