Navigation

Haiti: ladri di bambini; formalizzata accusa per americani

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 febbraio 2010 - 21:16
(Keystone-ATS)

PORT-AU-PRINCE - È stata formalizzata l'accusa di sequestro di minori e di associazione per delinquere nei confronti del gruppo di dieci americani arrestati per aver cercato di far espatriare alcuni bambini haitiani resi orfani dal terremoto del mese scorso.
Lo ha reso noto durante un'udienza preliminare il vice procuratore generale haitiano, Jean ferge Joseph, annunciando che il caso è stato affidato ad un giudice istruttore che dovrà decidere sul mantenimento dei cinque uomini e cinque donne in custodia cautelare.
Gli arrestati sono adepti di una chiesa battista basata in Idaho ed erano stati bloccati la settimana scorsa al confine con la Repubblica Dominicana mentre cercavano di lasciare Haiti su un autobus assieme a 33 bambini presentandoli come orfani sebbene alcuni di loro abbiano poi ritrovato i propri genitori.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.