Navigation

Haiti: ministri Ue proporranno conferenza donatori

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 gennaio 2010 - 20:41
(Keystone-ATS)

BRUXELLES - I ministri dello sviluppo della Ue, che si riuniscono in via straordinaria lunedì a Bruxelles per coordinare gli aiuti alla popolazione haitiana, proporranno nelle loro conclusioni di organizzare entro tempi brevi una conferenza internazionale dei donatori per la ricostruzione futura di Haiti. Lo si apprende da fonti della presidenza spagnola di turno della Ue.
L'ipotesi discussa mercoledì dagli Usa e dalla Francia, il paese europeo che ha il maggior numero di connazionali ad Haiti, diventerà così una proposta di lavoro condivisa da tutti i partner.
Già lunedì i 27 paesi della Ue metteranno nero su bianco le cifre sugli impegni finanziari per i soccorsi immediati e a medio periodo per Haiti, dopo i primi tre milioni di euro stanziati d'urgenza dalla Commissione Ue.
Diversi Stati hanno già liberato aiuti. Tra questi: la Gran Bretagna, 6,87 milioni di euro; la Francia, due milioni di euro; la Spagna, tre milioni di euro; l'Italia, un milione di euro per aiuti d'urgenza; la Germania, 1,5 milioni di euro; l'Olanda, 2,9 milioni di euro e la Finlandia, 1,8 milioni di euro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.