Navigation

Haiti: presidenziali, Mirlande Manigat denuncia brogli

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2011 - 07:19
(Keystone-ATS)

Mentre il vincitore del ballottaggio presidenziale a Haiti, il cantante Michel Martelly non ha esitato oggi a promettere "una nuova era per tutto il paese", Mirlande Manigat, la candidata sconfitta ha invece denunciato che "i risultati preliminari sono stati falsificati con una operazione di stile mafioso, che non ha precedenti nella nostra storia".

Nel corso di una conferenza stampa, Manigat, in corsa per il Raggruppamento dei democratici nazionali progressisti (Rdnp), che ha ottenuto il 31,74% dei voti contro il 67,57% del rivale, ha assicurato che tale risultato "è stato manipolato dalle autorità del Tribunale elettorale provvisorio", che, il giorno prima della diffusione dei dati, "hanno visitato il Centro della tabulazione dei voti".

La leader dell'Rdnp, pur dicendosi "indignata" non ha però indicato se impugnerà o no i risultati definitivi che saranno resi noti il prossimo 16 aprile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?