Navigation

Haiti: una quarantina di svizzeri e materiale di soccorso sul posto

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 gennaio 2010 - 16:21
(Keystone-ATS)

BERNA - L'aiuto svizzero ad Haiti si concretizza: un aereo con materiale di emergenza per 10-15'000 persone è atterrato oggi nella zona sinistrata. Sul posto sono presenti una quarantina di esperti di organizzazioni elvetiche.
In totale dalla Svizzera sono partite 30 tonnellate di materiale destinato alla popolazione, ha indicato all'ATS Erik Reumann, portavoce del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Si tratta di kit di pronto soccorso, materiale sanitario, medicinali, tende e generatori. Un altro aereo partirà lunedì.
Delle 41 persone inviate sul posto, 25 sono giunte a Port-au-Prince, 14 sono in viaggio per raggiungere la capitale haitiana e due sono rimaste a Santo Domingo. Altre tre persone sono incaricate di accogliere i cittadini elvetici a Santo Domingo in vista del rimpatrio. Ieri sera le autorità hanno contattato un centinaio dei 180 che si trovavano ad Haiti al momento del sisma e una decina ha deciso di lasciare il paese caraibico. Saranno pure rimpatriati i due svizzeri feriti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo